mercoledì 31 gennaio 2018

Ricetta graffe napoletane

graffe-napoletane


Ricetta graffe, ciambelle fritte con zucchero 


Una ricetta che non era in programma, ma ieri sera, dopo aver pubblicato video e foto su instagram stories con queste delizie sono stati molti i messaggi in cui mi chiedevate la ricetta e allora eccola qui, la ricetta delle graffe napoletane, tramandata dalla nonna, che in realtà non aveva origini napoletane ma toscane, ma essendo vissuta qui e amando cucinare ha appreso ben presto come preparare tutti i dolci e i piatti tipici. Purtroppo quando sono nata lei già non era più in vita ma direi che mi ha lasciato tutta la sua passione per la cucina e tante ricette che adoro, come questa :)


 Ma cosa sono le graffe napoletane? 

Le graffe napoletane sono delle ciambelle fritte ricoperte di zucchero, molto soffici sopratutto grazie alla presenza delle patate tra gli ingredienti


 La ricetta delle graffe napoletane tramandata dalla nonna


 Ingredienti
 250 grammi di farina
 Un uovo 
 Un cubetto di lievito di birra 
 50 grammi di zucchero
 Mezzo bicchiere d'acqua tiepida
 2 o 3 patate lessate e schiacciate

 Procedimento 
 Aggiungiamo le patate già lessate e schiacciate in una ciotola, devono essere tiepide.
 Aggiungiamo l'uovo e iniziamo a mescolarlo con le patate, poi aggiungiamo lo zucchero, poi il lievito (sbriciolandolo) e l'acqua, in alternativa potete sciogliere il lievito nell'acqua e poi versarla all'impasto, lavoriamo il tutto e aggiungiamo anche la farina. 
 Impastiamo per bene e quando la pasta sara' bella compatta diamo vita alle nostre graffe. Basta tagliare l'impasto in strisce ed arrotolarle tra le mani per poi far unire le due estremità, andando a creare la forma che vedete nella foto.

 Questo è il metodo più veloce, in alternativa potete dare delle forme più rotonde o anche potreste direttamente dar vita a dei bomboloni, tra l'altro trovate proprio una mia vecchia ricetta sui bomboloni su youtube, gli ingredienti erano gli stessi, idem l'impasto, cambia solo la forma ed ovviamente quelli erano farciti, potete CLICCARE QUI  per vederla, ma non vi aspettate un video in HD perché ha più di sei anni.
 Poniamo le graffe su un canovaccio o su una teglia in un luogo abbastanza caldo, ricoprendole, e lasciamole lievitare per almeno un ora. 
 Poi friggiamole in olio bollente, poniamole su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso e tuffiamo ognuna nello zucchero. 
 Sono buone sia calde che fredde!

 

graffe-napoletane



graffe-napoletane

Nessun commento:

Posta un commento